Lo Stile rustico

23.05.2021

Quando si parla di rustico il collegamento alla campagna e alla ruralità è inevitabile: l'idea di una atmosfera tranquilla e circondata dal verde è il primo pensiero che si ha quando si pensa allo stile rustico. In realtà esso è adatto a qualsiasi abitazione, che si tratti di una casa di campagna o ad un loft di città. 

Ciò che determina realmente lo stile Rustico è il materiale: grezzo e non rifinito. I materiali principali che caratterizzano questo stile sono il legno, la pietra e il ferro. 

Il legno è il materiale dominante di questo stile: lo ritroviamo nei pavimenti, negli arredi e nelle travi. Per quanto riguarda i pavimenti spesso il legno può essere sostituito dal cotto, mentre per quanto riguarda le travi vengo lasciate al naturale, dai colori scuri e grezzi. 

Il secondo materiale è la pietra, che si ritrova nelle murature delle abitazioni. Come vuole lo stile rustico, la particolarità è quella di mettere in risalto la ruralità del materiale, quindi il più possibile lasciarlo a vista, divenendo così arredo stesso dell'abitazione. 

Il ferro viene utilizzato prevalentemente per l'arredamento in accompagnamento al legno. 

I colori dominanti

Per quanto riguarda la scala di colori che caratterizzano questo stile, sono aboliti i colori freddi. Infatti sono prediletti i colori caldi dall'arancione al rosso, ma anche i colori crema e tortora, utilizzati non solo per le pareti ma anche per i complementi d'arredo. 

La scelta dei colori è ciò che contraddistingue questo stile dai precedenti come lo stile industriale dove l'uso dei materiale del legno e del ferro viene associato a colori freddi e grigi. 

Illuminazione 

Fondamentale è lo studio della luce in tutti gli ambienti della casa, sia quella naturale che quella artificiale. Se si guarda un casale di campagna ci si accorge immediatamente delle piccole finestre che caratterizzano queste strutture, è quindi fondamentale studiare la luce artificiale. I classici punti luce che definiscono questo stile sono i lampadari a centro stanza o le applique alle pareti, dai motivi floreali e dalle linee sinuose. 

Arredo

Come già accennato i due materiali che caratterizzano gli arredi di questo stile sono il legno e il ferro battuto, che ritroviamo nelle strutture del letto, nei comodini, nei tavolini da salotto. Si aggiungono a questi arredi anche i complementi d'arredo, come coperte, cuscini e candele. Il vero protagonista che non deve mai mancare in queste abitazioni è il camino, fulcro dell'intera abitazione. 

Lo Stile Rustico Moderno

Anche lo stile rustico si è evoluto nel tempo, un nuovo mix si è sviluppato dall'incrocio con lo stile moderno. Il nuovo stile nascente, Rustico Moderno, ha unito caratteristiche dell'uno con quelle dell'altro. Dal primo sono stati estrapolati i materiali e il loro impiego, dal secondo la pulizia delle forme, degli arredi e il concetto di funzionalità. 

Il nuovo stile nascente riutilizza gli elementi del rustico, come mobili e arredi, dandogli una nuova vita e nuovo aspetto, più idoneo alla modernità, più regolari e geometrici. I colori del legno rovere e abete si incontrano con i colori moderni più freddi.

Vi sono degli errori da evitare che non si addicono a questo mix

  • sedute scomode: l'estetica è importante, ma la tradizione vuole che i propri ospiti siano comodi.
  • attenzione alla dimensione dei mobili, il recupero di vecchi mobili potrebbe non essere idoneo alle nuove strutture abitativa
  • no al laminato, sempre meglio l'uso del vero legno sia per mobili che per rivestimenti
  • no alla freddezza del moderno