Arredare casa con gli specchi

10.10.2021

Arredare con gli specchi è possibile? Certo che si! 

Lo specchio nasce come elemento funzionale, utilizzato principalmente per guardarsi, e trova la sua naturale e più comune collocazione all'interno del bagno, della camera da letto o all'ingresso dell'abitazione. Ma essi sono in realtà degli oggetti decorativi ottimi da utilizzare per abbellire ed impreziosire la propria casa. Infatti lo specchio è un elemento d'arredo assai versatile, con forme e dimensioni varie, che gli permettono di essere posizionato in qualsiasi locale e stanza della casa. Esso può essere collocato singolarmente, in coppia o all'interno di una composizione più articolata e complessa, come in una cornice di quadri.

Oltre alla "banale" funzione di riflettere le immagini lo specchio ha l'importante funzione di riflettere la luce e lo spazio, rendendo una stanza, alla vista, più luminosa e ariosa.

Senza alcun intervento, e con una spesa minima, è possibile creare ambienti originali e dal design unico. 

Dove collocare gli specchi? 

Come accennato i luoghi più comuni, ed ovvi, dove trovare uno o più specchi sono il bagno e la camera da letto, dove la fantasia e l'originalità è abbastanza limitata. Una terza zona dove è comune trovare questo elemento d'arredo è l'ingresso: sempre più stanno prendendo piede le consolle dalle forme minimal e pulite, accostate a specchi rettangolari, tondi o abbinati. E' invece insolito ed inusuale l'utilizzo di specchi in altri ambienti della casa come il soggiorno, la cucina, il corridoio o in opposizione alle vetrate. 

La collocazione dello specchio dipende molto dall'atmosfera che si vuole ricreare ma anche dalla conformazione della stanza: per esempio l'utilizzo di specchi in stanze dalle dimensioni ridotte, posizionati in opposizione alla finestra, amplierà la percezione della stanza, rifletterà la luce e il paesaggio esterno. Lo stesso principio vale per gli specchi posizionati lungo i corridoi, conosciuti per essere dei luoghi piuttosto angusti e cupi, permetteranno di abbellire l'ambiente e amplificheranno lo spazio. 

L'utilizzo invece di specchi nella zona living, che di norma hanno delle dimensioni più generose, è prevalentemente legato all'aspetto estetico e decorativo: posizionare una composizione di specchi dalle differenti forme su una parete, oltre ad aumentarne la luminosità, abbellirà e valorizzerà la parete e la stanza. 

5 tipologie di specchio

Ci sono differenti tipologie di specchio e differenti modi per collocarli all'interno di una stanza. Di seguito alcune tipologie per allargare e abbellire gli ambienti della propria casa. 

  • Specchi d'appoggio: una soluzione molto versatile che permette di avere numerose soluzioni. Per esempio uno specchio di grandi dimensioni appoggiato a terra che riempie la parete, o appoggiato a qualche mobilio, come una cassettiera o una madia. Può essere un singolo specchio o una composizione di più specchi con forme simili o differenti. Possono a loro volta essere impreziositi da cornici importanti e imponenti che ne aumenteranno il carattere.
  • Specchi dalle forme irregolari:  un'ottima soluzione se si vuole giocare con le forme e le riflessioni. Possono avere le forme più particolari e articolate, per esempio a forma di petalo, di diamante , a prisma o semplicemente dai contorni irregolari e  sinuosi. Nella maggior parte dei casi sono appesi singolarmente, se di grandi dimensioni, o in coppia. In questo caso, data l'irregolarità della forma, va molto la non simmetria, ovvero appenderli leggermente sfalsati tra loro.
  • Specchi vintage e profilato: ricordano le case di una volta , ma se accostati tra loro e inseriti in una casa moderna essi diventano un elemento d'arredo di design unico. Gettonato è l'uso di questi specchi all'interno di altre composizioni, per esempio con quadri o altri specchi vintage.
  • Specchio geometrico: un intramontabile degli specchi, adatto a tutte le stanze e per tutti gli stili grazie alla sua forma regolare e geometrica. Accostato ad elementi simili ma con dimensioni differenti crea riflessi piacevoli e giochi di luci e forme
  • Specchio tondo over: sempre più lo ritroviamo nei bagni o sopra la consolle d'ingresso di molte abitazioni. Anche in questo caso si tratta di una tipologia di specchio assodata e consolidata , adattabile a qualsiasi casa e stile. 

Come non cadere in errore?

Al via con l'uso degli specchi in tutte le stanze della casa e in ogni loro sfaccettatura, ma non bisogna esagerare. Vi sono alcune semplici regole da tenere bene a mente:

  • evitare specchi di grandi dimensioni, con importanti cornici, nelle stanze dalle dimensioni ridotte;
  • evitare di posizionare specchi sulla parete di fondo del corridoio, lo renderanno ancora più lungo, meglio ai lati;
  • non collocare specchi davanti a pareti vuote, amplificherebbe la sensazione di spazio vuoto;
  • si agli specchi fronte vetrate, rifletteranno la luce naturale e l'ambiente esterno;
  • si al mix di specchi di forme e dimensioni differenti, creando così forme e prospettive differenti.